Parodontite cura definitiva

Studio dentistico Chiamenti Lista
Negrar Verona

 

Parodontite cura definitiva?
O perdita dei denti?

 

Vi raccontiamo la storia di Carla che si è trovata nella necessità di dovere affrontare i problemi legati alla parodontite ed alla sua terapia.

 
1) Come scopre la parodontite Carla?
 
Carla. signora cinquantenne, quattro anni fa si presenta nel nostro studio molto preoccupata.
 
Riferisce di soffrire di gengive sempre arrossate a volte gonfie con tendenza al sanguinamento durante l’uso dello spazzolino. Lamenta inoltre che questa stato le procura molto disagio nei momenti di relazione in ambito professionale, familiare, personale.
 
Carla ha una passione che ama e per la quale, dall’età di 20 anni, ha investito tutto il suo tempo libero: la recitazione, che esercita con dedizione in una compagnia teatrale di buon livello e in teatri di prestigio.
 
Le gengive arrossate, gonfie e con la tendenza al sanguinamento le hanno cambiato il sorriso e il viso tanto che le sue recite diventano sempre più faticose e difficili per la necessità di Carla di celare la sofferenza e il disagio.
 
Le sedute annuali dall’igienista di pulizia dentale con ultrasuoni le procurano un momentaneo benessere ma dopo un breve periodo il problema ritorna ancora più fastidioso e il sopraggiungere di una fastidiosa alitosi condiziona definitivamente le sue relazioni.
 
2) Carla si chiede: cosa fare per la parodontite? Non vuole sostituire i denti con impianti!
 
Parodontite cura definitiva Dentista Negrar verona
La storia di Carla è un caso interessante e significativo di cura non chirurgica della parodontite, un caso che è stato trattato con successo e con estrema soddisfazione professionale dal team dello Studio dentistico Chiamenti.
 
Vogliamo condividere questa esperienza con tutte le persone che soffrono di parodontite, per dire innanzitutto che la parodontite si può curare definitivamente se viene sottoposta a diagnosi precoce e che possiamo avvalerci di trattamenti non chirurgici e non invasivi per pervenire alla guarigione.
 
Presupposto irrinunciabile per una guarigione definitiva è la collaborazione del paziente nel mantenere una igiene dentale perfetta.
 
Quando alcuni anni fa giunge nel nostro studio viene sottoposta all’iter diagnostico per la valutazione della salute gengivale e subito risulta chiara la gravità del quadro clinico.
 
Bastano delle radiografie iniziali per cogliere la severità della malattia, che purtroppo si può inquadrare nella parodontite.
 
Procediamo innanzi tutto con un colloquio informativo sulla malattia parodontale, sulle cause, sull’aspetto genetico, sui fattori aggravanti come il fumo, sulla corretta igiene orale e sull’approccio alla cura della parodontite stessa.
 
Carla si presenta subito attenta, decisa, collaborativa e determinata alla guarigione anche perché la situazione clinica è molto compromessa, pretende di conoscere al dettaglio le cause della malattia parodontale:
 
● presenza di batteri patogeni nella bocca,
● La familiarità,
● fattori aggravanti e predisponenti come il fumo, il diabete,
● la non corretta igiene orale.
 
La cura della parodontite deve essere iniziata al più presto. La malattia si presenta con tasche gengivali consistenti, iniziale mobilità dentale, gengive sanguinanti, alitosi , qualche gemizio di essudato dal solco gengivale.
 
Nella successiva seduta preliminare i nostri specialisti forniscono chiare ed esaurienti spiegazioni sulla gamma di cure chirurgiche e non chirurgiche tra le quali il nostro protocollo non chirurgico di cura laser della parodontite.
 
Carla, come è successo per altri, decide per il protocollo non chirurgico di cura laser della parodontite.
 
3) Come si cura la parodontite di Carla?
 
Parodontite cura definitiva Dentista Negrar verona
Nella prima fase Carla è sottoposta a diagnosi microbiologica dei batteri della bocca, con esame della saliva al microscopio e a valutazione ed identificazione dei batteri con test DNA e nel contempo a rinforzo della motivazione a sostegno della parte di sua competenza: l’igiene orale.
 
Finita la fase di preparazione inizia il percorso di cura della parodontite attraverso la mappatura dei depositi di tartaro per il successivo detartaraggio laser, la levigatura delle radici per giungere alla cura laser secondo protocollo programmato in cui il nostro staff è specializzato e che significa:
 
● no bisturi,
● no dolore,
● no gonfiore,
● no difficoltà all’alimentazione
● guarigione rapida
● grande soddisfazione per il paziente e per gli operatori.
 
I risultati della cura diventano subito visibili e nel giro di alcune sedute sono ottimi grazie anche all’impegno di Carla nel prodigarsi nell’igiene orale per raggiungere gli obiettivi e mantenere i risultati raggiunti.
 
L’alitosi scompare, le gengive riprendono il giusto aspetto, la mobilità dentale si riduce fino a scomparire.
Carla riacquista subito sicurezza, voglia e gioia di recitare; siamo stati tutti invitati alla prima del nuovo spettacolo, dove riprende il ruolo di prima attrice.
 
Siamo orgogliosi di avere aiutato questa persona a riappropriarsi della sua vita di relazione.
 
Ogni 4/6 mesi viene sottoposta a visita di controllo della parodontite, con particolare attenzione all’igiene orale, ed a detartraggio Laser, che consiste in un detartraggio ed in una sterilizzazione delle eventuali zone con criticità ed eventuale sanguinamento gengivale.
 
Laser curare malattie della bocca Parodontite cura definitiva
 

La gioia di ogni successo è condivisa dal paziente e dallo staff intero.

 

 
 
Studio Dentistico Chiamenti Walter Lista Flavia Negrar Verona associato ANDI

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *